Ricordi di un esilio

"Dal profumo della sua macchia, da lontano, a occhi chiusi, riconoscerei la Corsica".

Napoleone Bonaparte

Il "Veranu" nella Corsica occidentale

Tutte le stagioni sono belle, ma in primavera la regione è un giardino inesauribile di colori e profumi. Offre "tempo per prendersi il proprio tempo"...

La Giornata internazionale della felicità si tiene il 20 marzo di ogni anno, quindi cadrà in concomitanza con l'arrivo della primavera fino al 2044. Una splendida coincidenza, perché è evidente a tutti che la primavera è la stagione per tornare alla felicità di godere!

In natura è un'esplosione di colori. La macchia mediterranea è in fiore e la luce è eccezionale. I profumi fragranti escono dalla macchia e sono quelli che fecero dire a Napoleone "che dal profumo della sua macchia, da lontano, a occhi chiusi, avrei riconosciuto la Corsica".

Il clima è quasi ideale, soleggiato ma ragionevolmente caldo per chi teme i rigori del clima estivo, la primavera è il momento perfetto per scoprire la regione in modo diverso, al mare o attraverso i sentieri escursionistici. Ma ci sono anche tradizioni che affondano le radici nella notte dei tempi e che danno alla vostra festa quel tocco magico tra misticismo e religione. 

E naturalmente, sia per i più piccoli che per i più grandi, la Pasqua è ancora un'occasione per fare qualche acquisto e concedersi le delizie dolci e salate del momento.

Per conoscere davvero la Corsica

Ha il suo profumo di macchia! Chi non ha visto la macchia mediterranea in fiore a fine aprile e inizio maggio non può farsi un'idea della Corsica. L'intera isola si trasforma allora in un colossale bouquet, tutte le essenze di una vegetazione inedita e potentemente aromatica sono stellate con corolle da cui si sprigionano questi profumi...

Il dottor Pascal ZUCARELLI nel 1931, subentrando ad Albert SURIER

La macchia e i suoi profumi

Un luogo inestricabile dai mille profumi

Meno alta di una foresta e sempre verde, la macchia copre quasi la metà del territorio. Denso e profumato, cespuglioso e spinoso, si trova su terreni abbandonati ed è composto principalmente da corbezzolo, erica, cisto, immortale, mirto, timo, rosmarino, lentisco, asfodelo, ciclamino, clematide, salsapariglia, caprifoglio, rovo e leccio. Persi nella macchia, si possono trovare querce da sughero o ulivi, ricordi di antiche culture.

Sulle calde pendici della costa cresce la flora mediterranea, dove la flora esotica (fico d'India, tamerici, agave americana, aloe, eucalipto...) si fa sentire.) e le piante della macchia e del bosco (ginepro fenicio, olivo selvatico, ginepro, lentisco, pino, timo, rosmarino, cisto, lavanda, quercia, clematide, erica arborea, mirto, asfodelo, finocchio, immortale...).

La macchia e i suoi paesaggi da sogno 

Per meravigliarsi, per sentirsi rinascere con la natura, condividiamo con voi i buoni motivi (ne abbiamo davvero bisogno?) per scoprire la Corsica occidentale in primavera, dalle vacanze di Pasqua fino a giugno.

  • L'onnipresente macchia si adorna di mille sfumature e la vegetazione sembra voler divorare la strada. I villaggi inondati di luce e le temperature miti ci invitano alla contemplazione e alle terrazze dei caffè.
  • Fa bene camminare, respirare, respirare... Non c'è bisogno di andare lontano, troverete sempre un sentiero nella boscaglia pronto ad accogliere i vostri passi meditativi. Camminare semplicemente, senza preoccuparsi delle prestazioni, favorisce il ringiovanimento, disimpegna la mente e permette di (ri)trovare se stessi.
  • Se le temperature dell'acqua sono ancora un po' fresche per i più freddolosi, potete godervi le spiagge con calma per arieggiare il corpo e la mente e ascoltare il mormorio dell'acqua. 
  • Il turismo rimane moderato in questa stagione e i grandi spazi aperti sono a vostra disposizione.
  • Le tariffe sono molto competitive su tutte le offerte di alloggio

Tradizione pasquale

La "Merendella

Si tratta di una tradizione che si perpetua in Corsica da secoli, un'occasione per riunire la famiglia per un picnic in campagna a Pasqua. È un'occasione per riunire le diverse generazioni attorno a un pasto conviviale e rurale, composto da alcune specialità tipiche dell'isola.

In spiaggia, in montagna, nella macchia e altrove, festeggiate la Pasqua in tutta la sua bellezza e godetevi il sole mite dell'estate e della primavera in qualsiasi momento.

Tradizioni e religione

Settimana Santa

All'inizio della festa di Pasqua

Le celebrazioni pasquali iniziano generalmente all'inizio della Settimana Santa. Sono caratterizzate da processioni religiose per tutte le strade dell'isola della bellezza. Più precisamente, le processioni (Via Crucis) hanno luogo il giorno Venerdì Santo.

 Il Sabato Santo, tutti i corsi si preparano per l'imminente commemorazione. È anche il giorno in cui i sacerdoti benedicono le case nei villaggi dell'isola. Il Sabato Santo è anche il giorno religioso in cui i rami usati la domenica precedente vengono bruciati durante la Domenica delle Palme.

Un'altra importante tradizione: la Crucette, Si tratta di croci di palma intrecciate che vengono appese tutto l'anno a una parete o allo specchietto retrovisore di un'auto e garantiscono così la protezione divina. Vengono venduti o distribuiti per la Domenica delle Palme, oltre ai rami d'ulivo.

La Settimana Santa è un momento importante per i cristiani e ancora di più per i corsi che hanno tradizioni particolari. Ce n'è uno particolare nella Corsica occidentale, quello del villaggio di Cargèse

Ex colonia greca, celebra la Pasqua nella sua chiesa cattolica di rito bizantino, seguendo il proprio rituale, sotto la guida dell'archimandrita. Canti e lamenti nella chiesa non illuminata la sera del Venerdì Santo, cerimonie a lume di candela per il ritorno della luce il Sabato Santo e il canto del rito greco a mezzanotte sono espressioni dell'atmosfera mistica che pervade queste cerimonie. Il lunedì di Pasqua si svolge una processione durante la quale una Sacra Icona della colonia greca viene esposta ai quattro punti cardinali.

Per festeggiare la Pasquetta si può anche optare per un picnic all'aperto

Il "Campanile", chiamato anche "Cacavellu

Per Domenica di Pasqua nella regione, attendono con ansia un giorno di gioia e di resurrezione da celebrare con un tradizionale pasto pasquale in famiglia.

Il menu tradizionale comprende solitamente agnello, cabri e, naturalmente, una selezione di dolci. Per il dessert, scoprite o gustate il sapore dei dolci tradizionali comei cacavelli(il cacavellu è un pane dolce a forma di corona, in cui viene inserito un uovo sodo intero, in occasione della fine della Quaresima) o il campanile, le panette, ecc ...

La domenica di Pasqua segna la fine dei giorni di privazioni e l'inizio di una grande giornata di festeggiamenti pasquali in Corsica.

Origine e ricetta del Cacavellu

Si dice che il dolce pasquale fosse usato per segnare la fine della Quaresima, un periodo di digiuno per i cristiani. La ricetta di questa torta è stata creata utilizzando le uova che non venivano consumate in questo periodo.

La tradizione è continuata e le uova che vengono incorporate nei cacavelli vengono mangiate dai bambini o consumate durante il tradizionale picnic di Pasquetta.

Dovrete cuocere per poterlo gustare!

Il tempo di preparazione è piuttosto lungo, a causa del tempo di riposo necessario per l'impasto.
I buongustai dovranno aspettare dalle 2 alle 3 ore prima di assaggiare!

Ingredienti
500 g di farina
1 bustina di lievito per dolci
2 uova intere
125 g di zucchero
sale
50 g di strutto
1 dose di pastis
20 cl di acqua

  • In una ciotola, mescolare la farina, il sale e lo zucchero, quindi aggiungere 2 uova, lo strutto ammorbidito, il pastis e l'acqua tiepida mescolata con il lievito.
  • Mescolare e lavorare energicamente l'impasto. Lasciate quindi riposare l'impasto coperto da un panno per circa 2 ore in una stanza a temperatura ambiente, lontano da correnti d'aria e luce.
  • Prima di preparare il nostro cacavellu, preriscaldare il forno a 180°C.
  • Formare una palla grande (tenerne da parte un po' per altre due palle: per contenere l'uovo).
  • Inserire un uovo da un lato (crudo con il guscio) e coprirlo con due piccoli budini per formare una croce sulla parte superiore.
  • Per cuocere la torta di Pasqua, infornare a 180°C per circa 40 minuti. Si può spennellare con un tuorlo d'uovo per dare un bel colore dorato.
  • L'uovo si cuocerà tranquillamente mentre il cacavellu è in cottura.

E ora è possibile gustarlo al Merendella

Un'identità forte e indipendente da scoprire in modo diverso

Gli altipiani della Corsica occidentale presentano una grande diversità di paesaggi e vi offrono generosamente la loro pienezza e autenticità.

Nell'entroterra c'è una magia diversa rispetto alla costa, un altro universo, un certo languore, quasi fuori sincrono.

Prendetevi il tempo di staccare per qualche ora o per un giorno, per un giro, una passeggiata o una gita in bicicletta, nel cuore delle nostre montagne.

Ossigenatevi nel cuore di una delle nostre splendide foreste, ricaricatevi in cima alle vette, assaporate il piacere della libertà e rabbrividite di felicità. 

Siete interessati? Ecco cosa vi suggeriamo di fare per godere di tutta la bellezza della regione.

Disconnessione e ringiovanimento garantiti

trapano aitone

Avete mai pensato di percorrere uno dei nostri numerosi sentieri?

Camminatore della domenica o escursionista esperto?

Passeggiate per tutti i gusti e per tutti i livelli, questa è la portata dell'offerta del nostro territorio.

Dai sentieri interpretativi con i loro pannelli esplicativi, alle passeggiate per famiglie nei boschi, passando per il mitico Mare e Monti e il famoso sentiero costiero, vi diamo le chiavi per ricaricare le batterie e allenare il corpo.

Sia che siate liberi o guidati, scoprirete i piccoli tesori nascosti della nostra zona.

Non dimenticate di respirare il profumo della macchia, di osservare la fauna e la flora particolari della nostra magnifica regione, in una parola: di rilassarvi!

Se preferite essere accompagnati e beneficiare delle conoscenze che le nostre guide condividono lungo il percorso, non esitate a pianificare la vostra escursione con uno dei nostri numerosi professionisti.

Ma soprattutto, qualunque sia la vostra scelta, rispettate le regole di base che sono :

  • controllare il meteo
  • prendere l'acqua
  • indossare le scarpe
  • Equipaggiamento (abbigliamento adeguato, mappa, ecc.)

In tutta sicurezza, il piacere rimane!

Una dose massiccia di clorofilla

Preferite le gambe di mare o l'acqua dolce?

Se c'è un'attività da fare in Corsica occidentale è, senza esitazione, la scoperta di questa splendida costa via mare. Sinonimo di fuga e avventura, è la promessa di momenti unici e indimenticabili.

Ora dovete decidere dove partire per la vostra avventura e qui la scelta si complica. Ma state tranquilli, la bellezza della costa è tale che, da qualunque parte partiate, la vostra avventura marittima diventerà un ricordo incredibile e indimenticabile. E se siete un po' fortunati, potrete incontrare ilfalco pescatore, il cormorano mediterraneo o addirittura il tursiope... Magico!

Evasione e sensazioni garantite!

delfini golfo di porto
farniente spiaggia corsica barca

Pesare l'ancora,noleggiare una barca

Noleggiare una barca vi garantisce un'esperienza di viaggio insolita e non avete necessariamente bisogno di una patente nautica. Sarete in grado di navigare in modo indipendente (e anche la libertà di movimento è importante) Sulle barche senza patente, la motorizzazione non è ovviamente la stessa, ma per una giornata o mezza giornata le possibilità di visitare e fare il bagno nelle calette selvagge della Corsica occidentale sono innumerevoli.

Il Robinson che è in voi sta già sognando, mentre l'esploratore si sta dirigendo verso i grandi siti della costa occidentale.

Con o senza patente, il noleggio di una barca vi renderà un vacanziere felice, orgoglioso di riportare aneddoti, consigli e immagini, ma shhh!

In programma, calette inaccessibili dalla strada, ancora selvagge e deserte, luogo ideale per posare l'asciugamano e godersi un picnic in famiglia o in coppia, gole profonde che si tuffano nel mare, un festival di colori in ogni angolo. Questa è sicuramente la parte più bella della costa e, per apprezzarla appieno, vi consigliamo di combinare le visite a piedi con quelle via mare.

Quindi mollate gli ormeggi e salpate...

I nostri partner

Volete respirare iodio a pieni polmoni? I nostri esperti sono a vostra disposizione!

Lasciarsi guidare... Lasciarsi accompagnare

Partire con una compagnia di navigazione o uno skipper vi offre il vantaggio di godervi l'aria fresca e gli spruzzi del mare senza preoccuparvi delle manovre, con uno spirito libero che vi permette di imbarcarvi per visitare i siti più belli della Corsica. Un commento attento e un sito eccezionale, la promessa di una giornata indimenticabile.

La costa scoscesa offre uno splendido spazio: insenature, grotte, scogliere, isole e arcipelaghi. scogliere, isole e arcipelaghi, una fauna e una flora specifiche e una geologia mozzafiato...

Qui, i nostri professionisti sono a disposizione per farvi scoprire la bellezza della costa, la visita di grotte e faglie, i piccoli tesori nascosti conosciuti dai naviganti, una spiegazione dei siti protetti della riserva marittima e terrestre. Soste per il nuoto in acque traslucide dai colori paradisiaci

Salite a bordo e lasciatevi cullare dalle dolci correnti del mare...

barche calanche piana
kayak mare corsica occidentale

Trendy e bello...

Divertente ed ecologico, un altro modo per visitare e viaggiare sull'acqua con :

  • Il kayak non richiede esperienza, basta un po' di tempo per prenderci la mano e ci si può muovere tranquillamente al ritmo della pagaia. Il silenzio e il mare che abbiamo sognato, e questa sensazione di essere in acqua pur stando all'asciutto, riesci a crederci? Un po' fisica, la pratica della canoa o del kayak è comunque molto piacevole ed ecologica e rimane una grande idea di tendenza per la scoperta della costa. 
  • Ilpaddleboard è un nuovo sport acquatico di tendenza che potete provare qui. Lo Stand-Up Paddle o SUP, ma più semplicemente pagaia, vi permette di scoprire tutte le coste della nostra regione stando in piedi su una tavola, semplicemente dotata di una pagaia per indirizzarvi. Cool no e inoltre, praticando il SUP, si rafforzano le cosce, la schiena, gli addominali, le braccia, senza dimenticare le spalle. 
  • Ilpedalò riporta alla mente ricordi d'infanzia e risate, ci si diverte pedalando e si pedala visitando. Il meglio per bambini piccoli e grandi
  • Windsurf 
  • Il catamarano

E per un'ulteriore emozione?

Per chi desidera un po' più di emozioni, sono disponibili una serie di attività divertenti e acquatiche. Un ottimo modo per farsi due risate, in famiglia o con gli amici...

  • Per ilsurf, non mentiamo, non siamo alle Hawaii ma è abbastanza buono per chi vuole imparare o praticare dolcemente.
  • Moto d'acqua
  • Boa trainata
  • Sci nautico
  • Wakeboard
surf in corsica occidentale

Alla scoperta del mondo sottomarino

Una biodiversità tanto ricca quanto sorprendente

Nudibranchi, gorgonie rosse, banchi di gamberi, cernie, murene...

La baia di Sagone offre diversi siti d'immersione per principianti o esperti! Magnifici siti sottomarini dove potrai esplorare il relitto di un Canadair, scoprire un impressionante salto di 60 metri (Punta Locca) o incontrare la rarissima Pinna Nobillis, una grande madreperla protetta trovata nel sito Calderas de Marifaja.

Capo Rosso e Banc Provençal sono per subacquei esperti.

Potrete anche visitare Cargèse e le Calanche di Piana, passando per gli impressionanti dislivelli del sito di Ficajola e molti altri luoghi come Vardiola, il Sec de Senino, la Punta di Scopa, Punta Munchillina e il Monte Rosso, siti da scoprire nei pressi della riserva.

È importante preservare i fondali marini e proteggere le specie e la biodiversità.

Per fare questo, non devi toccare o rimuovere nessun essere vivente, fauna o flora.

Ricordi, direte voi, ma ne avrete molti altri... 

pesce madreperla anemone monte rosso

Cos'è lo snorkeling?

Per gli appassionati di snorkeling, la regione della Corsica occidentale offre una ricca e incredibile varietà di attività.

Le acque chiare, il clima mite e gli ambienti marini preservati ne fanno una delle migliori destinazioni della regione. Banchi di orate, stelle marine, murene... popolano i suoi fondali marini e rocciosi, anche a basse profondità.

Lo snorkeling è un'attività acquatica di svago che richiede solo una maschera, un boccaglio e delle pinne. L'obiettivo è quello di osservare i fondali marini e le specie viventi sott'acqua alternando la respirazione e lo snorkeling. È quindi generalmente praticato tra 0 e 5 metri

Partire con la mente sgombra con i professionisti del palm walking, in un club o con guide qualificate.

Indossa le tue pinne, regola la tua maschera e il tuo boccaglio e andiamo a vivere un'esperienza indimenticabile...

Puoi imparare a immergerti!

L'immersione deve essere imparata e perfezionata per essere praticata in sicurezza. E per immergersi in tutta tranquillità, chiedete informazioni ai nostri professionisti qualificati, senza dimenticare le istruzioni di sicurezza 

Dopo la teoria, si può indossare la muta e provare la maschera e le pinne e questo è il grande momento. La barca divide il mare e il magnifico paesaggio passa davanti ai nostri occhi. Infine, è il punto di immersione, il riepilogo delle istruzioni e poi è il momento di scivolare in acqua.

Uno strumento antistress

È il momento di esplorare il mondo dell'acqua. Respirate sott'acqua, una sensazione che non dimenticherete mai. Lentamente scendi nelle profondità; ricordati di decomprimere regolarmente. Finalmente tocchi la terra di un mondo misterioso. "E siccome sono concentrato su me stesso, sulla mia respirazione, su quello che sto facendo, sento, vi dico, un rilassamento totale e un lasciar andare.

Ti senti come un pesce nell'acqua.

Con l'esplorazione subacquea diventerai consapevole della fragilità del mondo sottomarino e avrai una maggiore sensibilità per la protezione di questo ambiente marino. Esploratore subacqueo oggi, ambasciatore degli oceani domani.

Una prima immersione in Corsica è un'occasione per bambini e adulti di conoscere la bellezza e la fragilità dell'ambiente marino. Accessibile a partire da circa 8 anni, alcuni club di immersione offrono la possibilità di immergersi in gruppo o con la famiglia.

I nostri partner

Vuoi esplorare le profondità e scoprire la ricchezza dei nostri fondali? Segui le nostre guide!

Regalati il grande blu!

Perché non prendere l'acqua?

Questa è un'opportunità per vedere banchi di pesci tamburo, grandi cernie, barracuda e merluzzi di roccia.

Immergiti o nuota nelle acque cristalline dei Golfi della costa occidentale per vedere un vero acquario naturale. Quindi mettiti le pinne, la maschera e il boccaglio, prendi la tua GoPro e andiamo a fare una nuotata nei posti più belli della regione.

COSA POSSIAMO OSSERVARE?

Tra una moltitudine di tesori visivi che vivono sotto il livello del mare, abbiamo inventato una selezione di fauna e flora che puoi vedere...

murena

FAUNA

  • Suole
  • Barracudas
  • Strisce
  • Starfish
  • Ricci di mare
  • Tordi comuni
  • Tartarughe pavone
  • Castagnols
  • Trascrizione di
  • Orata
  • Lupi
  • Merli
  • Sars dalla testa nera

FLORA

  • Posidonia
  • Doris Dalmata
  • Codio in una palla
  • Spirografi
  • Anemoni
  • Alghe marroni/rosse/verdi
anemone di mare

Istruzioni di sicurezza per l'immersione 

E sì, non fa mai male ripetere questi buoni principi

  • Essere in buone condizioni fisiche.
  • Non immergetevi quando siete stanchi, avete il raffreddore, dopo un pasto pesante o se dovete prendere un aereo il giorno stesso.
  • Mantenete e controllate il vostro equipaggiamento.
  • Controllare la pressione di gonfiaggio delle bombole, il manometro e il corretto funzionamento del gilet stabilizzatore.
  • Conoscere a fondo il codice di comunicazione in immersione.
  • Fate attenzione ai vostri compagni di immersione e ai segnali sonori. Reagire rapidamente e con sicurezza, ma senza farsi prendere dal panico.
  • Mai immergersi da soli e stare insieme, tutti i membri dello stesso gruppo alla stessa profondità dell'istruttore, mai sotto.
  • Non forzare mai i timpani o i seni nasali.
  • Non appena un subacqueo è "in riserva", tutto il gruppo deve risalire.
  • Durante la salita, rispetta la velocità indicata dall'istruttore.
  • Respira liberamente, ascolta, osserva.
  • Rimanere sotto la curva di sicurezza, se possibile.
  • In tutti i casi, fare una sosta di sicurezza di 3 minuti a 3 metri.
  • In caso di incidente, mantenete la calma, non fatevi prendere dal panico, pensate.
  • Se c'è qualche problema, segnalatelo all'istruttore.
  • Prima di uscire in superficie, guardatevi intorno a 3 metri, ascoltate, osservate e fate attenzione agli ostacoli...

Finché non lo vedi con i tuoi occhi...

La Torre di Turghju...

Costruita nel 1608, all'inizio del XVII secolo che vide la costruzione della maggior parte delle torri genovesi sul versante occidentale della Corsica, la torre di Turghiu comunicava con altre tre torri, Orchinu, Omigna e Paomia (oggi Cargèse).

Capu Rossu è un promontorio favoloso, una delle scogliere più alte d'Europa, che offre una vista a 360° dalla sua sommità. 

Capo Rosso è il secondo punto più occidentale della Corsica, superato da Gargalo nella riserva naturale di Scandola. È un promontorio di granito rosa accessibile solo a piedi e sormontato da una torre genovese.

Un po' di storia...

Nel 1604, Anton Giovanni Sarrola, notabile del sud della Corsica e oratore della "Delà des Monts", fu incaricato di costruire le quattro torri, in un periodo in cui la costa era soggetta alle continue incursioni dei barbari.

Per questo motivo, questo territorio fu chiamato "Terra delle Quattro Torri".

I pirati barbareschi, talvolta chiamati corsari barbareschi o ottomani, erano pirati musulmani che operavano dal Nord Africa, con base principalmente nei porti di Salé, Rabat, Algeri, Tunisi e Tripoli. 

La loro predazione si estendeva a tutto il Mediterraneo e oltre: lungo la costa atlantica dell'Africa occidentale e nell'Atlantico settentrionale fino all'Islanda. Tuttavia, il loro territorio di caccia preferito rimase principalmente il Mediterraneo occidentale.

Oltre al sequestro delle navi mercantili, lo scopo principale dei loro attacchi era la "raccolta" di uomini, donne e bambini da destinare alla tratta degli schiavi per l'Impero Ottomano e per il mercato generale degli schiavi arabi in Nord Africa e Medio Oriente.

Il tour di Capo Rosso in immagini

Dimentichiamo le idee ricevute

Il nostro ambiente è il nostro supporto vitale

La foresta non è solo un gruppo di alberi.

Se pensiamo a nella foresta, tutti gli elementi interagiscono e formano una diversità, una ricca diversità, un ricco ecosistema essenziale per la vita.

Alberi, funghi, uccelli, insetti, fonti d'acqua, persone e persone che vivono nel mondo, si organizzano e producono componenti essenziali del nostro mondo.

Oltre a mantenere e proteggere la biodiversità, protegge dai rischi naturali come frane, erosione, ecc. e mantiene la sua funzione economica primaria: la produzione di legname.

Quindi ne approfittiamo, ma soprattutto la rispettiamo lasciando dietro di noi solo le nostre impronte.

È la nostra fonte di ispirazione e di relax.

Shinrin Yoku o bagno nella foresta

 

Lo Shinrin Yoku o bagno nella foresta promuove i benefici del camminare nella foresta, riconnettendosi con la natura e soprattutto con se stessi.

In questo ritiro nella natura, imparate a esplorare il mondo che vi circonda per concentrarvi su ciò che è importante.

Godetevi una scoperta ludica della foresta e della silvoterapia in siti scelti per la loro ricca biodiversità.

Le foreste della Corsica occidentale sono il luogo ideale per praticare questa arte di vivere giapponese. Allora, ci andiamo o no? (Oops, ne ho bisogno anch'io...)

Senza esitazione, andiamo a scoprire questo cocktail rinvigorente di energia ancestrale.

Per stimolare tutti i sensi

Si consiglia di :

  • bloccaggio degli alberi
  • sentire l'odore del bosco
  • saggiare con le dita dei piedi l'acqua fresca del fiume
  • godersi il silenzio
  • ascoltare il mormorio del sottobosco
  • lasciarsi trasportare dal canto degli uccelli

Ciò comporta benefici per l'apparato respiratorio ed effetti immediati su stress e ansia.

Morbidezza, serenità, ispirazione... fate il pieno di buone vibrazioni.

E soprattutto, tutta la famiglia può farlo gratuitamente.

Rilassarsi, abbracciando un albero

Alcune idee per iniziare la vostra immersione nella natura

Percorsi per iniziare la terapia (sylvo)

  • Il castagneto
  • Piscine naturali
  • Monte Tretorre da Guagno
  • Il sentiero del miele e la foresta di Murzo
  • Monte Cervellu di Rosazia

Hai fame?

Famosa per le autentiche delizie che offre, la gastronomia corsa è radicata nei semplici piaceri della vita.

Buongustai e buongustaie, c'è sempre una specialità corsa per voi.

Ricca di produttori e artigiani di qualità, percorrete la regione della Corsica occidentale, forchetta alla mano, per scoprire i mille e uno sapori prodotti nella nostra terra.

Salumi

Molti prodotti di salumeria della Corsica hanno il marchio "AOP", Denominazione di Origine Protetta.

Questa etichetta identifica i prodotti che vengono prodotti, trasformati e preparati nello stesso luogo.

I prodotti regionali corsi, compresi i salumi, beneficiano quindi di un know-how riconosciuto e di una reputazione garantita da questo regolamento. 

Per essere gustosi, i salumi devono essere grassi.

Non mangiatelo a dieta se volete gustarlo appieno, perché i pezzi migliori hanno pezzi di grasso all'esterno o all'interno.

Alcune specialità di salumeria corse da non perdere:
  1. SALSICCIA SECCA
  2. IL PRISUTTO
  3. IL COPPA
  4. IL LONZU
  5. IL FIGATELLU
 
 
 

Le nostre migliori annate

Su terreni granitici con esposizione a sud/sud-ovest, i vigneti della zona beneficiano entrambi della denominazione AOP Ajaccio.

La loro posizione leggermente rialzata permette di beneficiare dell'influenza marina che fornisce aria calda di giorno e fresca di notte.

I vitigni più utilizzati 

  • Sciaccarellu
    Vitigno unico della Corsica, lo "sciaccarellu", che significa "croccante", regna sovrano nelle zone granitiche del nostro territorio dove produce vini di grande finezza.
    Gli aromi di frutti rossi, spezie, caffè e fiori di macchia che si sprigionano da questi rossi e la loro veste leggermente colorata conferiscono una particolare morbidezza a questi vini.
  • Vermentinu
    Conosciuto anche come Malvoisie de Corse, i vini bianchi di altissima qualità prodotti da questo vitigno sono tra i migliori della regione mediterranea.
    Gli aromi floreali, di mela e di mandorla delizieranno gli amanti dei vini bianchi secchi, voluminosi e molto tipici, dal colore giallo-verde chiaro.
  • Su queste terre si utilizzano anche Niellucciu, Minustellu, Moresconu e Grenache.

Visita i domini del nostro territorio

  1. Clos d'Alzeto (vigneto più alto della Corsica)
  2. Tenuta Tremica

Entrambe le tenute garantiscono una coltivazione tradizionale della vite nel rispetto della natura, dell'ambiente e del luogo.

vino corsico alzeto
@OuestCorsica A.Sarti

I nostri partner gourmet

 

Volete scoprire alcune delle nostre specialità e altre prelibatezze? Seguite le nostre guide!

Il miele

Attività tradizionale dell'isola fin dall'antichità, l'apicoltura si è strutturata nel tempo fino a ottenere la protezione, segno di qualità.

L'Appellation d'Origine Contrôlée "Miel de Corse - Mele di Corsica" , ottenuta nel 1998 a livello nazionale, ha introdotto per la prima volta in Francia la nozione di "miele locale".

I mieli della Corsica offrono una grande diversità di gusti.

Le 6 varietà di miele della Corsica

  1. Primavera: da leggera a dorata, il suo sapore è dolce, floreale e privo di acidità.
  2. Spring Maquis: di colore ambrato, ha un sapore delicato di caramello o cacao e un odore di liquirizia o cocco.
  3. Miellat du maquis: di colore ambrato scuro, il suo gusto maltato con aromi di liquirizia, caramello e frutta matura è persistente in bocca.
  4. Maquis d'été: di colore ambrato da chiaro a molto chiaro, ha un gusto floreale, fruttato e aromatico.
  5. Castagneto: colore ambrato, sapore forte e tannico, lungo in bocca con una leggera amarezza.
  6. Maquis d'automne: ambra chiaro, sapore amaro e forte in bocca

Ogni anno, alla fine di settembre, si tiene a Murzu una fiera del miele. È l'unica in Corsica dedicata al miele.

U Mele in Festa celebra il miele in tutte le sue forme, con una serie di espositori e laboratori durante tutta la giornata.

Formaggi

La Corsica e i suoi formaggi sono una poesia ma anche un concentrato di gusto e carattere... insomma, una vera Corsica!

Tutti i formaggi della nostra regione sono veri e propri formaggi di fattoria, prodotti con latte crudo di capra o di pecora, con una forte identità.

Sono i narratori di questa terra autentica e dei suoi pastori che, da generazioni, riproducono le stesse fasi produttive artigianali per produrre 

marmellate corsare

Marmellate

Così dolce...

Poiché un po' di dolcezza fa sempre bene in questo mondo di brutalità, godetevi le numerose scelte di marmellate: di cedro, di clementine, di arance, di fichi, di fichi e di noci... Avete già l'acquolina in bocca!

Con il formaggio, sul pane, nello yogurt o per i veri buongustai direttamente con il cucchiaio, non vi resta che acquistarlo!

Farina di castagne

Base dell'alimentazione umana e animale, ma anche utilizzata per l'edilizia e la fabbricazione di mobili e oggetti, la coltivazione della castagna è radicata nella civiltà corsa.

La sua coltivazione è stata abbandonata all'inizio del XX secolo e solo negli anni Settanta l'industria del castanese è stata rilanciata.

Oggi, circa 80 agricoltori coltivano e raccolgono castagne, soprattutto per produrre farina di castagne.

Dal 2006, un marchio AOC/AOP "farine de châtaigne corse - Farina castagnina corsa" garantisce che la farina di castagne corse sia :

  • i frutti provengono da un'area geografica ben definita e da varietà elencate (circa cinquanta, di cui 20 sono le principali)
  • un know-how tradizionale unico che conferisce un gusto molto caratteristico alla farina di castagne della Corsica.

Questa farina naturalmente dolce e priva di glutine è ideale per la preparazione di dessert, pasticcini, marmellate o marrons glacés. Viene utilizzato anche nella produzione di alcol e birra.  

Oltre alle sue qualità nutrizionali, la castagna corsa è nota per il suo contenuto di minerali come potassio, ferro e magnesio.

In passato, i 35 mulini attivi sull'isola producevano 150 tonnellate di farina di castagne, di cui oltre il 50% era biologico.

Dal 2010 il settore soffre dell'arrivo di un parassita del castagno originario della Cina, il cinipide. Da allora, è stato responsabile di una significativa perdita di raccolto. 

brocciu corsico

Brocciu

Un vero e proprio emblema nazionale

Emile Bergerat disse alla fine del XIX secolo: "Chi non l'ha assaggiata non conosce l'isola ". Questo dice tutto...

Per evitare che dobbiate sudare sulla pronuncia, vi aiutiamo noi. Si pronuncia "brotchiou"...

È un formaggio fresco dalla consistenza morbida e cremosa, ottenuto dal siero di latte di capra e di pecora.

Viene salato, riscaldato e mescolato fino a ottenere una consistenza cremosa, quindi messo in uno stampo a scolare e raffreddare.

Può essere consumato in qualsiasi fase della sua maturazione.

  • freschissimo, anche quando è ancora caldo, con zucchero e un goccio di brandy
  • più secco e maturo, è chiamato anche "passu", e si consuma a fette, grattugiato o fritto come un classico formaggio.

Sia fresco che cotto, il brocciu contiene il 45% di grassi (a volte di più secondo alcuni!), quindi attenzione alla dieta.

Il brocciu fresco si consuma preferibilmente tra novembre e giugno.

Molto presente nella gastronomia corsa, si accompagna alle nostre ricette tanto salate quanto dolci: dolci tradizionali (fiadone, ambrucciata), torte, bastelle, omelette, frittelle, cannelloni, lasagne?

Questo formaggio corso è protetto da una DOC dal 1983 e da una DOP dal 1998.

Olio d'oliva corso

Olio d'oliva

Dolcezza e aroma della macchia mediterranea

L'oliveto corso, molto presente sull'isola, è il riflesso di 3.000 anni di storia.

Esistono molte varietà di olivi, che danno un olio con aromi diversi ma con una dolcezza comune.

La qualità e la tipicità dell'olio d'oliva corso sono protette dal 2004 dalla denominazione d'origine controllata "Olio d'oliva corso" o "Olio d'oliva corso - Oliu di Corsica".

La designazione garantisce che l'olio acquistato è stato prodotto :

  • in Corsica
  • con varietà di olive locali
  • secondo un sapere ancestrale
  • con metodi di coltivazione moderni e rispettosi dell'ambiente.

Esistono due gamme di olio d'oliva DOP corso:

  1. una più fresca, dalla "raccolta sull'albero", con aromi di mandorla, carciofo, fieno, frutta secca o mela;
  2. l'altro è più "dolce", ottenuto dalla "raccolta all'antica", per caduta naturale su reti, con aromi di oliva nera, frutta secca o fiori della macchia...

La finezza dell'olio d'oliva corso, la sua estrema morbidezza e la sua tavolozza aromatica gli permettono di sublimare tutti i piatti delicati.

canistrelli gourmet

Lo Spuntinu

Lo spuntino alla corsa

Per soddisfare la fame di piccoli e grandi al termine di una passeggiata, ad esempio, non c'è niente di meglio di un buon spuntino.

Momento di condivisione per eccellenza, è un degno rappresentante della cultura montana corsa e consiste generalmente in pane, salumi e formaggio (corso, ovviamente!).

Questo momento amichevole e simpatico viene condiviso sulle rive di un fiume, nella foresta, con una grande roccia o un muretto come tavolo di fortuna.

Lo spuntinu è l'essenza stessa di questo spuntino, merenda o pic-nic in cui si possono gustare senza clamore tutti i prodotti gourmet che la Corsica ha da offrire!

Forza, prendete il vostro coltello e il vostro tovagliolo e servitevi pure!