Hai fame?

Famosa per le autentiche delizie che offre, la gastronomia corsa è radicata nei semplici piaceri della vita.

Buongustai e buongustaie, c'è sempre una specialità corsa per voi.

Ricca di produttori e artigiani di qualità, percorrete la regione della Corsica occidentale, forchetta alla mano, per scoprire i mille e uno sapori prodotti nella nostra terra.

Salumi

Molti prodotti di salumeria della Corsica hanno il marchio "AOP", Denominazione di Origine Protetta.

Questa etichetta identifica i prodotti che vengono prodotti, trasformati e preparati nello stesso luogo.

I prodotti regionali corsi, compresi i salumi, beneficiano quindi di un know-how riconosciuto e di una reputazione garantita da questo regolamento. 

Per essere gustosi, i salumi devono essere grassi.

Non mangiatelo a dieta se volete gustarlo appieno, perché i pezzi migliori hanno pezzi di grasso all'esterno o all'interno.

Alcune specialità di salumeria corse da non perdere:
  1. SALSICCIA SECCA
  2. IL PRISUTTO
  3. IL COPPA
  4. IL LONZU
  5. IL FIGATELLU
 
 
 

Le nostre migliori annate

Su terreni granitici con esposizione a sud/sud-ovest, i vigneti della zona beneficiano entrambi della denominazione AOP Ajaccio.

La loro posizione leggermente rialzata permette di beneficiare dell'influenza marina che fornisce aria calda di giorno e fresca di notte.

I vitigni più utilizzati 

  • Sciaccarellu
    Vitigno unico della Corsica, lo "sciaccarellu", che significa "croccante", regna sovrano nelle zone granitiche del nostro territorio dove produce vini di grande finezza.
    Gli aromi di frutti rossi, spezie, caffè e fiori di macchia che si sprigionano da questi rossi e la loro veste leggermente colorata conferiscono una particolare morbidezza a questi vini.
  • Vermentinu
    Conosciuto anche come Malvoisie de Corse, i vini bianchi di altissima qualità prodotti da questo vitigno sono tra i migliori della regione mediterranea.
    Gli aromi floreali, di mela e di mandorla delizieranno gli amanti dei vini bianchi secchi, voluminosi e molto tipici, dal colore giallo-verde chiaro.
  • Su queste terre si utilizzano anche Niellucciu, Minustellu, Moresconu e Grenache.

Visita i domini del nostro territorio

  1. Clos d'Alzeto (vigneto più alto della Corsica)
  2. Tenuta Tremica

Entrambe le tenute garantiscono una coltivazione tradizionale della vite nel rispetto della natura, dell'ambiente e del luogo.

vino corsico alzeto
@OuestCorsica A.Sarti

I nostri partner gourmet

 

Volete scoprire alcune delle nostre specialità e altre prelibatezze? Seguite le nostre guide!

Il miele

Attività tradizionale dell'isola fin dall'antichità, l'apicoltura si è strutturata nel tempo fino a ottenere la protezione, segno di qualità.

L'Appellation d'Origine Contrôlée "Miel de Corse - Mele di Corsica" , ottenuta nel 1998 a livello nazionale, ha introdotto per la prima volta in Francia la nozione di "miele locale".

I mieli della Corsica offrono una grande diversità di gusti.

Le 6 varietà di miele della Corsica

  1. Primavera: da leggera a dorata, il suo sapore è dolce, floreale e privo di acidità.
  2. Spring Maquis: di colore ambrato, ha un sapore delicato di caramello o cacao e un odore di liquirizia o cocco.
  3. Miellat du maquis: di colore ambrato scuro, il suo gusto maltato con aromi di liquirizia, caramello e frutta matura è persistente in bocca.
  4. Maquis d'été: di colore ambrato da chiaro a molto chiaro, ha un gusto floreale, fruttato e aromatico.
  5. Castagneto: colore ambrato, sapore forte e tannico, lungo in bocca con una leggera amarezza.
  6. Maquis d'automne: ambra chiaro, sapore amaro e forte in bocca

Ogni anno, alla fine di settembre, si tiene a Murzu una fiera del miele. È l'unica in Corsica dedicata al miele.

U Mele in Festa celebra il miele in tutte le sue forme, con una serie di espositori e laboratori durante tutta la giornata.

Formaggi

La Corsica e i suoi formaggi sono una poesia ma anche un concentrato di gusto e carattere... insomma, una vera Corsica!

Tutti i formaggi della nostra regione sono veri e propri formaggi di fattoria, prodotti con latte crudo di capra o di pecora, con una forte identità.

Sono i narratori di questa terra autentica e dei suoi pastori che, da generazioni, riproducono le stesse fasi produttive artigianali per produrre 

marmellate corsare

Marmellate

Così dolce...

Poiché un po' di dolcezza fa sempre bene in questo mondo di brutalità, godetevi le numerose scelte di marmellate: di cedro, di clementine, di arance, di fichi, di fichi e di noci... Avete già l'acquolina in bocca!

Con il formaggio, sul pane, nello yogurt o per i veri buongustai direttamente con il cucchiaio, non vi resta che acquistarlo!

Farina di castagne

Base dell'alimentazione umana e animale, ma anche utilizzata per l'edilizia e la fabbricazione di mobili e oggetti, la coltivazione della castagna è radicata nella civiltà corsa.

La sua coltivazione è stata abbandonata all'inizio del XX secolo e solo negli anni Settanta l'industria del castanese è stata rilanciata.

Oggi, circa 80 agricoltori coltivano e raccolgono castagne, soprattutto per produrre farina di castagne.

Dal 2006, un marchio AOC/AOP "farine de châtaigne corse - Farina castagnina corsa" garantisce che la farina di castagne corse sia :

  • i frutti provengono da un'area geografica ben definita e da varietà elencate (circa cinquanta, di cui 20 sono le principali)
  • un know-how tradizionale unico che conferisce un gusto molto caratteristico alla farina di castagne della Corsica.

Questa farina naturalmente dolce e priva di glutine è ideale per la preparazione di dessert, pasticcini, marmellate o marrons glacés. Viene utilizzato anche nella produzione di alcol e birra.  

Oltre alle sue qualità nutrizionali, la castagna corsa è nota per il suo contenuto di minerali come potassio, ferro e magnesio.

In passato, i 35 mulini attivi sull'isola producevano 150 tonnellate di farina di castagne, di cui oltre il 50% era biologico.

Dal 2010 il settore soffre dell'arrivo di un parassita del castagno originario della Cina, il cinipide. Da allora, è stato responsabile di una significativa perdita di raccolto. 

brocciu corsico

Brocciu

Un vero e proprio emblema nazionale

Emile Bergerat disse alla fine del XIX secolo: "Chi non l'ha assaggiata non conosce l'isola ". Questo dice tutto...

Per evitare che dobbiate sudare sulla pronuncia, vi aiutiamo noi. Si pronuncia "brotchiou"...

È un formaggio fresco dalla consistenza morbida e cremosa, ottenuto dal siero di latte di capra e di pecora.

Viene salato, riscaldato e mescolato fino a ottenere una consistenza cremosa, quindi messo in uno stampo a scolare e raffreddare.

Può essere consumato in qualsiasi fase della sua maturazione.

  • freschissimo, anche quando è ancora caldo, con zucchero e un goccio di brandy
  • più secco e maturo, è chiamato anche "passu", e si consuma a fette, grattugiato o fritto come un classico formaggio.

Sia fresco che cotto, il brocciu contiene il 45% di grassi (a volte di più secondo alcuni!), quindi attenzione alla dieta.

Il brocciu fresco si consuma preferibilmente tra novembre e giugno.

Molto presente nella gastronomia corsa, si accompagna alle nostre ricette tanto salate quanto dolci: dolci tradizionali (fiadone, ambrucciata), torte, bastelle, omelette, frittelle, cannelloni, lasagne?

Questo formaggio corso è protetto da una DOC dal 1983 e da una DOP dal 1998.

Olio d'oliva corso

Olio d'oliva

Dolcezza e aroma della macchia mediterranea

L'oliveto corso, molto presente sull'isola, è il riflesso di 3.000 anni di storia.

Esistono molte varietà di olivi, che danno un olio con aromi diversi ma con una dolcezza comune.

La qualità e la tipicità dell'olio d'oliva corso sono protette dal 2004 dalla denominazione d'origine controllata "Olio d'oliva corso" o "Olio d'oliva corso - Oliu di Corsica".

La designazione garantisce che l'olio acquistato è stato prodotto :

  • in Corsica
  • con varietà di olive locali
  • secondo un sapere ancestrale
  • con metodi di coltivazione moderni e rispettosi dell'ambiente.

Esistono due gamme di olio d'oliva DOP corso:

  1. una più fresca, dalla "raccolta sull'albero", con aromi di mandorla, carciofo, fieno, frutta secca o mela;
  2. l'altro è più "dolce", ottenuto dalla "raccolta all'antica", per caduta naturale su reti, con aromi di oliva nera, frutta secca o fiori della macchia...

La finezza dell'olio d'oliva corso, la sua estrema morbidezza e la sua tavolozza aromatica gli permettono di sublimare tutti i piatti delicati.

canistrelli gourmet

Lo Spuntinu

Lo spuntino alla corsa

Per soddisfare la fame di piccoli e grandi al termine di una passeggiata, ad esempio, non c'è niente di meglio di un buon spuntino.

Momento di condivisione per eccellenza, è un degno rappresentante della cultura montana corsa e consiste generalmente in pane, salumi e formaggio (corso, ovviamente!).

Questo momento amichevole e simpatico viene condiviso sulle rive di un fiume, nella foresta, con una grande roccia o un muretto come tavolo di fortuna.

Lo spuntinu è l'essenza stessa di questo spuntino, merenda o pic-nic in cui si possono gustare senza clamore tutti i prodotti gourmet che la Corsica ha da offrire!

Forza, prendete il vostro coltello e il vostro tovagliolo e servitevi pure!