• Cittadella
  • Torre

torre e fortezza di girolata

Scoprire il patrimonio

Fortin de Girolata

20147 OSANI

torre e forte girolata

Ci piace

Una semplice torre genovese non era sufficiente a proteggere questo luogo isolato, così a metà del XVI secolo fu costruita una vera e propria fortezza (attualmente in fase di restauro, sarà possibile visitarla). Il borgo di Girolata, accessibile solo via mare e attraverso un sentiero, è incastonato nella baia.

LA TORRE O IL FORTE DI GIROLATA

La torre si trova a 36 metri di altezza su uno sperone roccioso nel Golfo di Girolata.
Nel XVI secolo, Girolata era uno dei luoghi più esposti alle incursioni turche. Il sito è noto
per essere stato il luogo in cui il grande corsaro turco Dragute fu catturato con il suo squadrone il 15 giugno 1540 dall'ammiraglio genovese
Giovannettino Doria.
Il suo isolamento la rendeva particolarmente importante: le navi nemiche potevano sostare in questa baia in tutta tranquillità, uno dei pochi luoghi in grado di riparare le loro galee e le altre piccole navi dai venti prevalenti da ovest.
Le galee dell'epoca erano navi a bassa immersione, generalmente non superiori a 1 m, che potevano quindi affondare nel fondo dell'ancoraggio, al riparo del Libeccio.
Una semplice torre genovese non era sufficiente a proteggere questo luogo isolato, così a metà del XVI secolo fu costruita una vera e propria fortezza (attualmente in fase di restauro, sarà possibile visitarla). La frazione di Girolata, in fondo all'omonimo golfo, è raggiungibile solo via mare, oppure a piedi attraverso una mulattiera nella macchia e in montagna. Fuori stagione, gli abitanti non sono più di una decina. In estate, molti turisti vengono ad ammirare il sito, il che fa perdere la sensazione di essere isolati alla fine del mondo, ma non impedisce di rimanere abbagliati dalla bellezza del luogo.

Stile architettonico

  • Romano

Galleria fotografica

Vantaggi

Benefici per i bambini

 

Nelle vicinanze