salice - u salge

Scoprire il patrimonio

20121 SALICE

salice (3)

Ci piace

Piccolo paese adagiato su una collina a 700 m di altitudine, Salice domina la valle del Cruzzini, tra Rosazia e Azzana.

U Salge, il nome del villaggio in lingua corsa, significa "il salice". Questo albero, di cui è presente un esemplare particolarmente robusto, è presente soprattutto ai margini dei fiumi.
Nel Medioevo, Salice era la capitale della regione dei Cruzzini. Questo piccolo villaggio di montagna domina la valle del Cruzzini.
Allungata e attraversata da strette (strade in corso), Salice fu probabilmente fondata nel XVIII secolo. È segnata dalle testimonianze degli insediamenti successivi che si spostarono nel corso delle invasioni per stabilirsi definitivamente nella posizione attuale, verso la fine del XVI secolo.
Gli abitanti, che alla fine del XIX secolo erano quasi un migliaio, erano una comunità agropastorale rinomata per la forte coesione con i vicini delle altre valli e per la capacità di resistere agli invasori.
Oggi, i resti di questa vita passata si trovano in tre frantoi, una mezza dozzina di mulini per la farina di castagne e una trentina di forni per il pane.
Salice, che ha 1.650 ettari di bosco nel suo territorio comunale, è attraversata da numerosi sentieri, tra cui la mulattiera lastricata che porta a San Giovanni Battista.

Per la cronaca:
Salice è uno degli ultimi villaggi della Corsica che ancora pratica i fuochi dei mazzeri nella notte tra il 31 luglio e il 1° agosto.
La tradizione vuole che in questa notte tutti gli abitanti del paese accendano fuochi davanti alle loro case e agli incroci dei sentieri per respingere i mazzeri e impedire loro di circolare. I bambini girano per il villaggio con pentole e padelle per fare rumore e allontanarli definitivamente... fino all'anno prossimo!

Galleria fotografica

Vantaggi

Benefici per i bambini

 

Informazioni utili

Accesso

  • Aeroporto/Aeroporto
    Ajaccio a 55 km
  • Stazione marittima
    Ajaccio a 55 km

Situazioni

  • Montagna
    a km

Nelle vicinanze